Frigoriferi Milanesi | The Unexpected Subject

April 2019, Milan

La mostra è stata realizzata presso i Frigoriferi Milanesi, in collaborazione con MART Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, Frittelli Arte Contemporanea e FLASH ART.
La mostra è stata realizzata grazie al contributo di Dior.

Nel giugno del 1978 alla Biennale di Venezia si tiene la mostra di sole donne Materializzazione del linguaggio, a cura di Mirella Bentivoglio; in occasione della quale circa ottanta artiste – tra cui Tomaso Binga, Lucia Marcucci, Irma Blank, Maria Lai, Giulia Niccolai, Mira Schendel, Anna Oberto, Patrizia Vicinelli, – fanno il loro ingresso alla Biennale rivendicando a gran voce spazio e visibilità in un luogo tradizionalmente difficile da conquistare per le donne. Nell’ambito della stessa edizione della Biennale una mostra antologica rende omaggio a Ketty La Rocca, protagonista della neoavanguardia italiana, venuta a mancare nel 1976 ad appena trentotto anni, oggi presente nelle collezioni del MoMA e del Centre Pompidou. Parallelamente, ai Magazzini del Sale la Biennale dà inoltre spazio al gruppo femminista “Immagine” di Varese e al gruppo “Donne/Immagine/Creatività” di Napoli.

Project: Frigoriferi Milanesi | The Unexpected Subject
Director: Matteo Frittelli
Camera: Fabrizio Farroni, Alessandro Passamonti
Production: Alto Piano

Teaser Exhibition

Mercedes Cuman

Mimma Sardella

Marco Scotini

Raffaella Perna

Paola Mattioli

Anna Oberto

Paola Agosti

Giulia Alberti

Maria Grazia Sironi

Giulia Niccolai

Diane Bond

Simona Weller

Libera Mazzoleni

Tomaso Binga

Liliana Barchiesi